Mirella Russo

Trasparenza e colore sono gli elementi che caratterizzano la produzione di Mirù.
Le sue origini partenopee si rivelano negli arancioni carichi, nei gialli caldi dei frutti del mediterraneo.
La sua formazione professionale avviene "a bottega", dove apprende le tecniche classiche della tessitura a piombo, grisaglia, Tiffany.
Approfondisce con ricerca personale e corsi specifici la vetrofusione, l'incisione e il collage.

Tra i molti riconoscimenti professionali, anche il marchio di qualità della Provincia di Roma per l'artigianato artistico e l'iscrizione all'albo "Roma arte eccelsa".

Partecipa a numerose esposizioni dedicate all'artigianato artistico, tra le più recenti:

.

Portafrutta. Tecnica raffinata e creatività per oggetti di uso quotidiano che sono opere d'arte.
Vetrofusione con ossidi metallici.

Aplique. Colori brillanti e design essenziale, vetrofusione con decoro geometrico.

Crocifissi. Vetro e arte sacra. Vetrofusione con inserti di rame in foglia e ossidi metallici.

Orologio da parete in vetrofusione. Il vetro è anche ironia: colore e forma del frutto mediterrano per eccellenza.

Piatto. Per "l'arte del riciclo", biglie di vetro fuse insieme rivivono in una nuova forma.

.

.